David Zulli nasce a Milano nel 1974, è romano di adozione dal 2002. Musicista e istrione per indole... e insolenza. Suona chitarre, bassi, ukulele e mandolino, ma ha esplorare anche flauto traverso, violino e pianoforte. Un po' listrumentista... un po' no. Amante dell'estetica gotico-vittoriana, del vaudeville, del dandismo wildiano e di atmosfere dark-cabaret e tim burtoniane, colleziona cilindri e bombette.