INDICIBILMENTE

di viscere apocrife e coliti gnostiche

 

un progetto scritto e ideato da
Marzia Ercolani & Tiziana Tiberio

 

TIZIANA TIBERIO: Musiche, canto e interpretazione.
MARZIA ERCOLANI: Versi, cronache e voce narrante.
EGIDIO MARCHITELLI: chitarra, effetti, arrangiamenti

 

“Il mistero, la domanda, i dubbi fanno parte del gioco che è l’esistenza umana. Come ne fanno parte gli sbagli, le cadute, le risposte errate e il non poter sapere, il cambiamento. Viscere apocrife, ignote, nascoste. Se ascoltassimo i nostri gnostici colon, sapienti, potremmo incontrare il non detto che nascondiamo tra il fegato e il cuore. E poi c’è tutto il resto, tutto ciò che non riceve risposta e che forse non la deve avere, perché forse è semplicemente indicibile, e perché forse, è porre la domanda che ci nutre e ci guida, non tanto avere la risposta.“

 

Un progetto di teatro – canzone che nasce dall’incontro artistico e umano tra Tiziana Tiberio, cantautrice e attrice, e Marzia Ercolani, autrice e attrice. Il confronto tra le due artiste attraversa in modo ironico e poetico temi eternamente indagati, come la morte, la nascita, le paure interiori, le fatiche del cammino, le domande, il dialogo con sé stessi, i conflitti intimi, le evoluzioni personali, i sentimenti e le emozioni, la sacralità del tutto. Tanta immensità custodita da quel complesso di organi che è il corpo umano.

Tiziana Tiberio firma tutte le musiche e i testi di molte canzoni. Canta e interpreta. Marzia Ercolani scrive le cronache, i versi, i testi di alcune canzoni. Interpreta e racconta. “Ho scelto male la strada” è la canzone che nasce proprio da questo incontro, le parole sono di entrambe, la musica di Tiziana Tiberio. A loro si unisce Egidio Marchitelli, musicista e arrangiatore, che offre il sostegno della sua straordinaria chitarra e dei suoi creativi effetti sonori.

LA RECENSIONE DI GIACOMO PICCOLI SU "INDICIBILMENTE" PUBBLICATA SU "L'ARCOLAIO.INFO" PER LA U.I.C.S (unione italiane cultura e spettacolo)

I DUBBI FANNO PARTE DEL GIOCO
di Giacomo Piccoli

I dubbi fanno parte del gioco…, le due attrici in scena danno vita ad una ottima pièce teatrale, giocando con espressioni vocali è sonorità, fondendo le note tra gridolii e canto. Articolazioni verbali quali espressioni dalle singole parti del corpo cioè ossa e viscere, che vogliono comunicarci un insieme filosofico-poetico. Un immaginario megafono degli stati d’animo conseguenti, espressi con voci in risonanza e note tese a declamare risposte-non risposte; oppure un insieme di risposte contrastanti. La contraddizione che ne scaturisce è però insita nell’esistenza. In realtà la scintilla, in una semplice lampadina, è il frutto di due polarità contrastanti, un cortocircuito che determina la luce. Così la contraddizione porta ad un insieme di conflittualità da cui alla fine ne può scaturire l’illuminazione. La mente ed il corpo non si accettano a vicenda, ma INDICIBILMENTE non possono fare a meno l’uno dell’altro. Questo lungo processo di, negazione e riconoscimento, di annullamento ed autoaffermazione, sembra portare verso la comprensione del perché siamo, ma la risposta non la sapremo mai, confusi nelle tante possibili, immaginifiche risposte. Le viscere continuano però, imperturbabili, il loro iter lavorativo quotidiano, oltre i nostri dubbi. A dar forma e valore all’insieme non resta perciò che la poetica. Le due artiste, si fondono perfettamente tra loro, con un indubbia capacità creativa, generando uno spettacolo pieno di brio. Tiziana Tiberio, cantautrice e Marzia Ercolani, attrice e co-autrice portano in palcoscenico uno spettacolo piacevolissimo sostenuto da un contrappunto sonoro eccellente. A dar loro sostegno c’è Egidio Marchitelli, che ha curato il tessuto musicale della messa in scena, esprimendo con professionalità le proprie capacità di musicista e arrangiatore in suggestivi effetti armonici. Le incisive sonorità sono composizioni di Tiziana Tiberio, che a scritto anche i testi di molte canzoni. Marzia Ercolani interpreta alcune canzoni con grande bravura, dominando con la propria personalità il palcoscenico. Un ottimo connubio che danno forma nell’insieme a tre perle veramente rare.

Applausi meritatissimi all’HulaHoop club di Roma.

 

https://arcolaio.info/

© 2016 by Atto Nomade
 

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey Blogger Icon
  • Grey LinkedIn Icon
  • Grey YouTube Icon